Bonta della Garfagnana: vendita online prodotti tipici
 



Comuni in ogni regione, salvo in quelle più alte dove il lampone prende il loro posto, abbondanti nelle loro stazioni sono le bacche selvatiche più raccolte. Chi non è andato per more col bastone forcuto o la canna, per tirare a sé i fusti pesanti di frutti ben difesi dalle spine? Trovandosi a fine giornata con le mani blu e magari graffiate..Fortuna che la gelatina che se ne ricaverà val bene il "sacrificio". Le more dei rovi bisogna raccogliere in luoghi non contaminati e ben mature, non troppo presto perché acide e non troppo tardi perché scipite. Le more sono frutti con scarso potere calorico, infatti non contengono che dal 4 al 7 % di zucchero contro un 85 % d'acqua. Il succo molto colorante è sorgente non trascurabile di vitamine A e C ed i semi contengono il 13 % di sostanze grasse. Tutti conoscono la marmellata e la gelatina di more, le cui ricette è faile trovarle in tutti i manuali cucina. Lo sciroppo che si ottiene facendo cuocere a fuoco basso il succo mescolato col 18 % di zucchero è eccellente bevanda allungato in acqua. Lo sciroppo ha anche valenza medicinale infatti è utile nelle diarree e dissenterie infantili consumandolo in dose di 3/5 cucchiai grandi, 3 volte al giorno. Serve inoltre per addolcire i collutori astringenti.


More di rovo
Ingredienti:More, zucchero, gelificante: Pectina. Frutta utilizzata 60g per 100g di prodotto finito. Zuccheri totali 55g per 100g di prodotto.
 

Metti nel carrello

350

gr.

5,5

CARRELLO